mercoledì 25 febbraio 2009

Lui ha un dono: riesce a trasformare l'acqua in vino. Purtroppo gli esce solo Tavernello. (ispirata da oddbastard)

12 commenti:

Oddbastard ha detto...

la guarigione di un uomo che si mangiava le parole. il libro è un po' rosicchiato, soprattutto all'inizio.

Oddbastard ha detto...

lui non ama lei, lei non ama lui. passano comunque torbide giornate di sesso assieme. backstage di un film porno.

Oddbastard ha detto...

nove settimane e mezzo dopo
un virus sconosciuto provoca nel paese un'insana e sexy passione orgiastica. settimane dopo un boom di nascite.

Stefano Nicoletti ha detto...

Lui ha un dono: riesce a trasformare l'acqua in vino. Purtroppo sa di tappo.

Mauro Ricky ha detto...

Avrebbe potuto salvare l'umanità, porre fine a tutte le guerre, ma non lo fece.
Aveva finito i gettoni.

Valbu ha detto...

XXX Factor

Una serie di aspiranti cantanti deve riuscire a preparare una canzone per l'esibizione in TV del lunedì sera e contemporaneamente salvare il mondo nel modo più spettacolare e pirotecnico possibile.

elperez ha detto...

Lui è in missione su marte.
Di colpo si ricorda di non aver chiuso il gas!

Mauro Ricky ha detto...

Guida alla guerra nucleare in sole 3 mosse.

1-Creare la mail bush@hotmail.it
2-Inviare il messaggio
"La vodka fa schifo al cazzo" all'email dell'ambasciata russa
3-Attendere il conflitto

gldm ha detto...

figli di un dio minore degli uomini:
in un futuro apocalittico nasceranno solo muti impotenti, la punizione meschina di una divinità moralmente discutibile.

Tyltyl ha detto...

Sapeva moltiplicare pani e pesci. Da otto pesci moltiplicati per due ne ottenne 14. La maestra lo bocciò.

Da piccolo il suo sogno era di diventare un grande tennista, e lo confida ai suoi genitori che non lo capiscono, ma lo iscrivono comunque ad una scuola. In soli dieci anni diventa il miglior antennista della città.

Mauro ha detto...

La storia di un ragazzo che sogna di entrare in Marina. Ci riuscirà, ma senza il consenso di lei e verrà condannato per stupro.

lonelywolf58 ha detto...

IL RATTO DELLE SABINE. A quel tempo, quando cani e gatti non erano ancora diventati i cuccioli di casa, le ragazze di Rieti coccolavano un simpatico roditore.